Gli eventi e le promozioni nella ristorazione

Un’ antica credenza popolare dice che solo chi è in difficoltà economiche ha bisogno di fare promozioni ed offerte. Fortunatamente oggi abbiamo tantissimi esempi che ci dimostrano perfettamente il contrario, come anzi l’essere proattivi in questo argomento, aumenti in senso positivo la percezione da parte dei clienti .

Nel mondo delle ristorazione può essere difficile comunicare queste iniziative; è facile essere fraintesi se non stiamo attenti a come comunichiamo. Se ad esempio ci trovassimo un un ristorante, ed il cameriere ci proponesse delle bistecche in offerta, probabilmente la totalità delle persone penserebbe immediatamente ad un modo di sbarazzarsi dellesubero di carne in scadenza. Allora come si può evitare l’incomprensione per comunicare la nostra vera intenzione? Programmando. Se nello stesso ristorante dell’esempio precedente, avessimo trovato un cartello con su scritto “tutti i mercoledì e giovedì, prova la nostra fiorentina con il 30% di sconto” probabilmente non avremo dubbi sulla freschezza del prodotto. Ecco quindi che la programmazione, parte integrante di una strategia, ci da la possibilità di comunicare nel modo corretto anche queste iniziative. E questo non significa di certo avere difficoltà economiche, ma piuttosto l’idea di fare un regalo ai nostri clienti, convincerli a provare qualcosa, o attirarne di nuovi.

Perché hai bisogno di un sito web per il tuo ristorante?

Il web funziona anche per le attività di ristorazione

Purtroppo negli anni molti operatori hanno preso le distanze dagli strumenti di condivisione, che sono stati spsso fonte di sfogo per quei clienti a volte un po’troppo critici enogastronomici senza alcun titolo o senza mai essere stati a cena al di fuori del McDonald (rispettabilissimo e invidiatissimo, ma pur sempre di panini si tratta). Quindi la diffidenza verso questo fantastico strumento è inevitabilmente salita, causa anche il continuo bombardamento da parte di compagnie che promettono posizionamenti su Google da far rabbrividire Amazon. Ce ne sarebbero di storie da raccontare, riguardo gente che di internet giura esserne un profeta, quando ancora non hanno capito che per ora (almeno per ora) è uno degli strumenti più democratici che il mondo abbia mai avuto a sua disposizione.

La rete è quindi fonte di grandi vantaggi anche per noi fornitori di benessere per la collettività. Basti pensare a le magnifiche schede di Google Maps che forniscono agli utenti indirizzo, telefono, immagini e prezzi senza tenerci impegnati per ore al telefono. Io personalmente c’ero quando per arrivare in un ristorante un po’fuori mano, passavo decine di minuti al telefono con il proprietario, che magari per essere gentile e non mandarmi al quel paese, bruciava il sugo che era rimasto sul fuoco. La rete corre e si evolve velocemente, e sta a noi saper scegliere e decidere quale strumenti usare, pescando nel mare delle offerte. Le prenotazioni di tavoli online e gli ordini di delivery sono fra i servizi su cui stanno spingendo di più.

I grandi fornitori di servizi non sono mai entrati in cucina

Perché queste aziende sono cresciute così velocemente, a tal punto da farci credere che non potremmo andare avanti senza di loro? Sicuro che lo vuoi sapere? Non ti piacerà quello che ti dico, ma è la verità. Hanno semplicemente sfruttato un punto debole della nostra categoria: mancanza di innovazione. In pochi hanno avuto la lungimiranza di credere nel sistema internet, e quei pochi che lo hanno fatto hanno continuato ad investirci sempre di più. Noi altri, per paura, per mancanza di fiducia, per non avere “ancora altro da pensare”, ce lo siamo lasciati prendere. Ed oggi queste multinazionali, fatturano milioni e vengono quotate in borsa grazie ai nostri piatti. Quindi vedi che qualcuno che si arricchisce con la ristorazione c’è? (oltretutto nati e cresciuti durante un periodo non proprio florido per l’economia)

Recupera il passo

Ormai quello che è successo è successo, ma vediamo da dove cominciare. La prima cosa da fare sicuramente è un bel sito web, che non significa avere 100 animazioni o il font più del mondo (ma illeggibile), ma un sito chiaro, veloce e di facile consultazione. Possibilmente il nostro sito deve si poter fornire tutte le informazioni che vogliamo far sapere, ma senza esagerare, perché alla maggioranza delle persone sapere che il primo piatto cucinato dalla nostra bisnonna era una fantastica polenta, interessa veramente molto poco. Ancora più importante, il nostro sito dovrà essere necessariamente responsive (che si adatta in modo automatico su qualsiasi device venga visualizzato): oggi Google non indicizza nemmeno a pagamento siti non responsive. Fin qui tutto bene, anche abbastanza semplice, i sono decine di piattaforme che con poco investimento ti danno la possibilità di creare tutto questo. Manca però la parte interattiva, quello che fa si che il tuo clienti torni a far visita al tuo sito e che lo utilizzi attivamente. Per questo motivo dovresti aggiungere funzionalità come la prenotazione del tavolo o la possibilità di ordinare del cibo per delivery o take away. Potresti anche aggiungere un piccolo blog per far conoscere a tutti gli eventi che organizzi, i menù per le ricorrenze, le offerte e tutte le iniziative. Come? Lo fai su Facebook? Bene, meglio di niente. Ma ricorda che chi è sul tuo sito sta praticamente entrando nel tuo locale, sui social media ci passiamo il 90% del tempo senza far niente (sommersi ormai anche lì di pubblicità).

Gli ospiti, i tuoi clienti

Organizzazione=successo

Molti sottovalutano l’importanza di avere un database dei propri clienti, altri né ignorano il significato. Database sembra una parola complessa, ma non è niente altro che una lista di quelli che sono i nostri clienti (anzi meglio dire ospiti), completa di nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, email, giorno del compleanno ecc.. Più sappiamo di loro e più potremmo trattarli meglio.


Automazione che lavora per te

Immagina di avere l’elenco completo e dettagliato di tutti gli ospiti che sono stati nel tuo ristorante, e di poter così mandare auguri di Natale o di compleanno personalizzati (magari con annesso uno sconto speciale da utilizzare in quella settimana o un brindisi in regalo se deciderà di festeggiare nel tuo locale) o poter inviare il nuovo menù per bambini a chi sappiamo avere figli. O tutte quelle operazioni mirate per ringraziarli di averci scelto e farli continuare ad essere i nostri ospiti. Quello che una piattaforma digitale ti consente di fare, oltre a collezionare un’infinità di informazioni riguardo i tuoi ospiti, è di poter effettuare tutte queste operazioni in modo semplice a del tutto automatizzato. Il sistema FoodN1 da la possibilità di costruire il proprio database di contatti, in modo del tutto automatizzato. Contatti che saranno fondamentali poi per poter comunicare iniziative, eventi, sconti, o la presentazione di un nuovo piatto nel nostro menu. Prova a pensare a che possibilità potrebbe essere quella di comunicare a tutti i nostri clienti che durante il mese di novembre offriamo uno sconto del 10% tutti i martedì e mercoledì. O poter comunicare loro quale sarà il nostro menù di Capodanno o la nostra proposta per il menù di San Valentino.